Sei qui: Home
OperaIl Memoriale della Shoah di Parigi parteciperà, con propri rappresentanti, al seminario formativo “Per discutere di Auschwitz: conoscere la storia per trasmetterne la memoria” che si terrà in settembre ad Asti.
L’iniziativa è organizzata dall’Israt, con l’Associazione culturale “RectoVerso” di Torino.
SEMINARIO PER DISCUTERE DI AUSCHWITZ : conoscere la storia per trasmetterne la memoria
Asti, 10 – 17 e 18 settembre 2014

Polo universitario Asti Studi Superiori (Piazzale De Andrè- corso Alfieri) Asti
Seminario di formazione (primo livello) sulla storia e l’insegnamento della shoah
Destinatari: insegnanti in servizio presso ogni ordine di scuola o comandati pressi Istituti, musei e associazioni tra le cui finalità rientrino anche la trasmissione della storia del genocidio degli ebrei, educatori, guide e operatori museali.
PROGRAMMA SEMINARIO
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Settembre 2014 14:11 )
 
Rassegna VERDETERRANel segno dell’acqua
IL PROGRAMMA

VENERDI 12 SETTEMBRE ORE 21
Asti, Circolo Lungotanaro
Acqua bene comune: a che punto siamo?
Nel mese in cui Asti celebra il vino discutiamo di acqua pubblica: cosa è successo dopo il referendum?
Partecipano Paolo Bagnadentro, Vincenzo Gerbi, Alessandro Mortarino, Alberto Pasta, Aldo Quilico.
Conduce Gianluca Forno. INCONTRO RIMANDATO

  • Premiazione concorso Acqua Creativa. Premiazione delle storie scritte dagli alunni delle scuole di Baldichieri su incipit degli scrittori Marianna Natale e Edoardo Angelino. L’attore Pierluigi Berta legge i racconti vincitori.

  • Relatori convegno sull'ailanto

  • Cantarana. Camminata verso le sorgenti dell’acqua. Dove nasce l’acqua che ogni giorno sgorga dai rubinetti di Asti? E perché si dice che sia una delle più buone d’Italia? Passeggiata per toccare i luoghi dell’acqua di località Bonoma. Vincenzo Gerbi conduce la camminata tra alberi, conchiglie, orchidee selvatiche e guida un’originale degustazione di acqua. Marco Devecchi racconta caratteristiche e curiosità delle piante acquatiche.

  • Presentazione del libro E poi la sete (Marsilio Editori). L’autrice Alessandra Montrucchio conversa con la scrittrice Raffaella Romagnolo. Finalmente a Verdeterra il romanzo di culto del movimento che difende l’acqua pubblica. Riflessioni di Claudio Riccabone sull’acqua bene comune.

  • Tanaro, istruzioni per l’uso: proposte concrete e fattibili per tornare a frequentare il fiume. Tecnici, docenti, ambientalisti, pescatori e amanti del corso d’acqua sottopongono le loro idee agli amministratori locali.

  • Passeggiata nel segno dell'acqua, con visita guidata tra fontane, lapidi, edifici storici e presenze sotterranee. Hanno condotto Sonia Bigando, architetto, Nicoletta Fasano, ricercatrice Israt, Alessandra Fassio, naturalista, Roberto Nivolo, architetto, Renzo Remotti, direttore Archivio di Stato.

  • Passeggiata nel segno dell'acqua, con visita guidata tra fontane, lapidi, edifici storici e presenze sotterranee. Hanno condotto Sonia Bigando, architetto, Nicoletta Fasano, ricercatrice Israt, Alessandra Fassio, naturalista, Roberto Nivolo, architetto, Renzo Remotti, direttore Archivio di Stato.

  • Passeggiata nel segno dell'acqua, con visita guidata tra fontane, lapidi, edifici storici e presenze sotterranee. Hanno condotto Sonia Bigando, architetto, Nicoletta Fasano, ricercatrice Israt, Alessandra Fassio, naturalista, Roberto Nivolo, architetto, Renzo Remotti, direttore Archivio di Stato.

  • Presentazione del libro Non dirmi che hai paura (Feltrinelli). L’autore Giuseppe Catozzella conversa con Mario Renosio. Non dirmi che hai paura è un libro necessario. È una storia che nessuna fantasia avrebbe potuto creare. Una storia che crea vertigine per quanto ci si senta colpevoli a non averla raccontata ovunque fosse possibile (Roberto Saviano).

  • Uno scorcio del giardino di Casa Matisse .


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 11 Settembre 2014 07:50 )
 
Interno SinagogaIl tempio e il museo di via Ottolenghi tra i luoghi storici accessibili a turisti e residenti
Grazie a un contributo assicurato dall’Israt, la Sinagoga è tra i luoghi storici che resteranno aperti nel Settembre Astigiano: sarà infatti possibile visitare il tempio e il museo ebraico di via Ottolenghi nelle domeniche del 7, 14, 21 e 28 settembre.
Turisti e astigiani troveranno ad accoglierli gli operatori della cooperativa ArteFacta.
La Sinagoga resterà aperta dalle 15 alle 18, tranne domenica 14, quando le visite avranno un orario più ampio (dalle 10 alle 19) in coincidenza con la Giornata europea della cultura ebraica.
Per chi sarà ad Asti per Palio, Sagre, Douja d’Or, Arte e Mercanti e per il festival Rosebud, la Sinagoga e il ghetto costituiranno a tutti gli effetti un richiamo sulla storia di Asti e, in particolare, sulla presenza della comunità ebraica in città.
 

Appuntamenti

 

ISRAT

Ultimo aggiornamento ( Martedì 08 Aprile 2014 12:16 )
 
Le foto su Flickr: Connessione agli Gli Album Fotografici ISRAT di Flickr Il profilo su Facebook: Connessione al profilo Facebook di Israt Canale Youtube: