• Home
  • Servizi
  • Videoteca

Email Stampa

Scheda dettaglio

vide000451
Archivio Video
Film
Tempi moderni
Charlie Chaplin
Charlot, operaio alla catena, è vittima e cavia delle macchine che letteralmente lo "mangiano" e lo mandano in tilt. Perde il posto, trova lavori occasionali, se ne va con una monella. Cinque anni dopo Luci della città (1931) C. Chaplin fa un film sonoro, ma non parlato (con dialoghi ridotti a borborigmi e una canzone di parole informi, cantata dallo stesso Chaplin di cui si ascolta la voce per la prima volta). Satira sociale in difesa della dignità dell'uomo contro il dominio della macchina.
data_ora
20-05-2024 05:42:33