Sei qui: Home BANDI SCADUTO - BANDO DI GARA L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

SCADUTO - BANDO DI GARA L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Visto il T.U.  delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali approvato con il D.Lgs. 267/2000, Titolo V;
Vista la deliberazione dell’Assemblea Consortile n. 09 in data 25/09/2014 con la quale si approvava la bozza di convenzione per il servizio di Tesoreria.
Il sottoscritto responsabile del procedimento
RENDE NOTO
Che in esecuzione alla delibera dell’Assemblea Consortile n. 09 in data 25/09/2014 è indetta gara per l’affidamento del servizio di tesoreria, disciplinata nel seguente modo:

1 – Oggetto del servizio
-  La gestione del servizio di tesoreria;

2 – Durata del servizio
- Il contratto avrà durata di anni cinque dal 01.01.2015 al 31.12.2019.

3 – Soggetti legittimati a partecipare alla gara
- I soggetti legittimati a partecipare alla gara sono quelli  previsti dall’art. 208 T.U. delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali approvato con D.Lgs. 267/2000.

4 – Procedura di gara
– L’affidamento del servizio avverrà con procedura aperta con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui al D. Lgs. 163/2006, aggiudicando il servizio all’offerta economicamente più vantaggiosa determinata in base ai criteri di valutazione di cui al punto  6  del presente bando di gara.

5 – Modalità di presentazione delle offerte
- Le offerte dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,00 del 03/12/2014 esclusivamente a mezzo corriere, raccomandata o direttamente, in plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura recante all’esterno l’indicazione del mittente e la seguente dicitura: “Offerta per l’affidamento del servizio di tesoreria”, indirizzate a Istituto Storico della Resistenza, Corso Alfieri n.350 – Palazzo Ottolenghi.
Il recapito del piego entro i termini è ad esclusivo rischio del mittente ove,  per qualsiasi motivo, lo stesso non dovesse giungere a destinazione in tempo utile.  
Il suddetto piego dovrà contenere, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

1)  dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 sottoscritta dal legale rappresentante, corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, attestante che l’Istituto di Credito:
a) non si trova in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo ovvero non ha in corso a proprio carico un procedimento per la dichiarazione di tale situazione;
b) non è stato condannato, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che incida sulla moralità professionale, o per delitti finanziari;
c) è autorizzato a svolgere l’attività bancaria, finanziaria e creditizia ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 1.9.1993, n. 385 o, comunque attività di tesoriere per gli enti locali ai sensi dell’art.208 del T.U. approvato con D.Lgs. 267/2000.;
d) ha preso visione di tutte le circostanze generali e particolari che possono avere influito sulla formulazione dell’offerta e che possono influire sull’espletamento del servizio;
e) ha preso visione dello schema di Convenzione per la gestione del servizio di Tesoreria, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 in data 16/12/2013 e lo accetta senza riserva alcuna;
2) dichiarazione,  sottoscritta, relativa alla presenza di uno sportello di Tesoreria nell’ambito del territorio dei Comuni facenti parte dell’Unione, o la disponibilità all’apertura, condizione obbligatoria per concorrere.
3) busta chiusa sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura contenente l’offerta economica che dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante, formulata secondo le modalità previste dal disciplinare di gara approvato con determinazione n. 09 del 06/11/2014 e riportate al successivo punto. 6.

6 – Criteri di valutazione.

Punteggio massimo attribuibile – PUNTI 40 –

A)    saggio di interesse per le anticipazioni di tesoreria:
punti percentuali in diminuzione/aumento rispetto al seguente tasso – EURIBOR 3 mesi media mese in corso vigente tempo per tempo;
B)    saggio di interesse sulle giacenze di cassa ammissibili per Legge:
punti percentuali in aumento rispetto al seguente – EURIBOR 3 mesi media mese in corso vigente tempo per tempo;
C)    costo a carico per ciascuna operazione di tesoreria.
D)   canone annuo a carico dell’Ente per concessione dell’anticipazione di tesoreria di cui all’art. 222 del D.Lg. 267/00

Punteggio da attribuire al punto A) punti 10 alla migliore offerta e successiva graduazione proporzionale,
Punteggio da attribuire al punto B) punti 10 alla migliore offerta e successiva graduazione proporzionale.
Punteggio da attribuire al punto C) punti 10 alla migliore offerta e successiva graduazione proporzionale.
Punteggio da attribuire al punto D) punti 10 alla migliore offerta e successiva graduazione proporzionale.

La graduazione proporzionale verrà calcolata con la seguente formula offerta in esame : migliore offerta = punteggio dell’offerta in esame : 10

Per l’attribuzione del punteggio alle offerte presentate, si precisa che nel caso il calcolo dei punti dia luogo ad un risultato non intero, si terrà conto di due decimali con arrotondamento matematico (fino a 4 si arrotonda per difetto, da 5 a 9 per eccesso).  

La somma dei singoli punteggi formerà il totale sulla base del quale verrà formulata la graduatoria ed individuata la migliore offerta.

A parità di punteggio verrà data precedenza all’offerente che riconosca contributi per sponsorizzazione di iniziative/progetti dell’Ente


7 – Apertura offerte
- Le offerte verranno aperte il giorno 04/12/2014 2014 alle ore 17,00 presso gli uffici dell’ I.S.R.A.T..

8 – Altre informazioni.
- Il valore del contratto è stabilito dall’importo medio annuo degli interessi attivi liquidati all’ente nel quinquennio precedente.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere all’affidamento del presente servizio anche in presenza di una sola offerta.
La bozza di convenzione può essere visionata sul sito web dell’Istituto – www.israt.it - o per mezzo di posta elettronica all’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Asti, lì 06/11/2014
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO
Smimmo Dr. Mario

BANDO
APPROVAZIONE BANDO PER SERVIZIO TESORERIA
CAPITOLATO D'ONERI TESORERIA 2014
Ultimo aggiornamento ( Martedì 03 Novembre 2015 09:58 )