Sei qui: Home 70 Anniversario Resistenza Asti ricorda i suoi concittadini ebrei
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttiva

    Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni. Accettando consentirai che questo tipo di cookies possano essere salvati sul tuo dispositivo.

    View e-Privacy Directive Documents

Asti ricorda i suoi concittadini ebrei

Domenica primo dicembre 2013
Una passeggiata per la memoria – Asti ricorda i suoi concittadini ebrei


Il primo dicembre 1943, le Questure diedero attuazione ad un ordine emanato la sera precedente dal ministro degli Interni della Repubblica Sociale Italiana, Guido Buffarini Guidi, che disponeva l’arresto degli ebrei italiani e la loro deportazione.
Domenica 1 dicembre 2013, Asti ha ricordato i suoi concittadini ebrei. Appuntamento per la partenza della passeggiata in una delle pagine più buie della nostra storia nel cortile di palazzo Ottolenghi, crocevia della storia della comunità ebraica astigiana e della sua persecuzione.
Letture di documenti e testimonianze da parte del Teatro degli Acerbi hanno accompagnato le tappe del percorso, che hanno toccato piazza San Martino, via Aliberti, piazza Roma, piazza Catena e via Massimo D’Azeglio, per concludersi nella Sinagoga di via Ottolenghi. LOCANDINA
  • Cortile Palazzo Ottolenghi

  • Cortile Palazzo Ottolenghi

  • Cortile Palazzo Ottolenghi

  • Cortile Palazzo Ottolenghi

  • Piazza San Martino

  • Via Cesare Balbo

  • Piazza Catena

  • Piazza Catena

  • Piazza Catena

  • Piazza Catena

  • Piazza Catena

  • Sinagoga

  • Sinagoga

  • Sinagoga

  • Sinagoga

  • Sinagoga

  • Sinagoga

  • Ricordo


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 05 Dicembre 2013 11:16 )